lunedì 20 febbraio 2017

Un calice di vino in via Spontini. I #LuneAperitivi /2

Ovvero: dove fare un aperitivo a Milano il lunedì sera - parte seconda.

 


Stiamo alla cassa a far finta di litigare per dare i rispettivi bancomat.
Va a finire che aveva lui la notizia più bella e offre tutto.

L'uomo che ci osserva è seduto vicino al bancone - a un tavolo a forma di botte - fin da prima che entrassimo noi.
Aveva già una bottiglia di birra in mano, e nel frattempo gliene sono passate altre.
A un certo punto si è messo una cuffia per ascoltare la musica, è uscito, e poi tornato al suo posto.

È quando metto via il bancomat ridendo che allunga un braccio e mi ferma.
«Mi posso permettere?», chiede.
Ma certo, dica.

lunedì 13 febbraio 2017

Como, bambini al confine

L'ingresso della parrocchia di Rebbio, Como
Quaranta chilometri più a nord di Milano, Como si è drammaticamente riscoperta città di frontiera la scorsa estate.

Como è una cittadina di 84mila abitanti, di cui 12mila stranieri regolarmente residenti, 900 richiedenti asilo e un flusso di migranti in transito che attualmente si aggira tra le 300 e le 500 persone. 

Alla stazione di San Giovanni, l'ultima estate, si sono trovati a bivaccare centinaia di migranti che tentavano disperatamente di passare il confine con la Svizzera, per andare a nord.

Secondo l'Amministrazione federale svizzera delle dogane, nel corso del 2016 sono stati 50mila i tentativi di ingresso illegale di migranti in Svizzera, di cui 34mila nel solo Ticino, quasi tutti attraverso la frontiera di Chiasso; 20mila sono stati i respingimenti in Italia. Loro le chiamano "riammissioni": riammessi dove, devono ancora spiegarmelo.

lunedì 6 febbraio 2017

Via Paolo Sarpi | La signora alla Cappelleria. Ovvero: dove fare un aperitivo a Milano di lunedì

La signora Pina si sistema il cappello sulla testa e decide.
«È meglio questo dell'altro, questo è più adatto. Posso metterlo anche per andare a fare la spesa, non è eccessivo.
Però me lo aggiusta un po' di larghezza qui, per favore».

La commessa si allontana per stringere il cappello nuovo all'anziana donna, e lei continua a provare e provare.
Mette e toglie, ne prende un altro, si guarda allo specchio.
«Sembri una bambina al parco dei divertimenti», sorride la ragazza che la accompagna.

È allora che incrocia il mio sguardo riflesso nella parete opposta alla sua, e ridacchia.
«È bellissimo – mi apostrofa riferendosi al cappello rosso che ho puntato – ma forse non va bene con i suoi capelli».

No, e nemmeno con il mio portafoglio, rispondo riponendolo.

venerdì 27 gennaio 2017

Oggi su Mi-Tomorrow

Grazie a Chiara per la foto
Questa settimana la sorpresa di essere contattata da Mi-Tomorrow e oggi l'emozione di vedermi nel servizio di copertina.
"Blog ergo sum": è il titolo che hanno dato alla loro selezione dei "migliori 5 blog che raccontano Milano".
Tra questi, anche La paura non fa 90.

Grazie all'amico e collega Alberto Rizzardi, che ha tirato un po' i fili, e a Andrea Guerra che mi ha scelto e ha firmato il pezzo.

La copertina
Il servizio 
Il dettaglio